lunedì 29 settembre 2008

Al Di Vin Calice

L'ambiente ha un arredo essenziale ma non freddo drappi rossi ad incorniciare le finestre, travi in legno a vista, tavolini e seggiole di altrettanto legno massello, un bel quadro sulla parete di fondo attrae la mia attenzione. Ci sediamo. L'apparecchiatura è più che essenziale: una tovaglietta per ciascun commensale, due calici per il vino ed un bicchiere per l'acqua, posate e tovagliolino di carta.



Cominciamo con le bruschette contadine, sono tre disposte in fila su un piatto dalla forma orginale (porcellana francese) una semplice con solo un po' d'olio di oliva (il sale giustamente è stato lasciato a noi decidere), una con lardo di colonnata e l'ultima con pomodorini sott'olio. Sfiziose per cominciare, hanno stuzzicato il nostro appetito e non ne abbiamo lasciato neppure una mollica...

A seguire una zuppa di fagioli con crostini di pane serviti a parte in una ciotolina: abbiamo prontamente versato il contenuto dei cocci della zuppa ed aggiunto un filo d'olio extravergine di oliva a disposizione sulla nostra tavola; forse un po' sapida ma buona e grazie alla temperatura esterna, ormai autunnale, piacevolmente calda. L'antipasto e questo primo sono stati accompagnati da Lagrein 2006 dell'Alto Adige di Castelfeder, un rosso non troppo strutturato che mi è piaciuto.



Il secondo consisteva in uno stinchetto di agnello al forno con insalata mista: tenerissimo, cotto a puntino e saporito, il vino un Montepulciano di Abruzzo 2004 Marina Cvetic di Masciarelli, un po' più strutturato del primo che ben si accostava allo stinchetto.



Per finire un a mousse di mascarpone aromatizzata al marsala con dei pezzetti di sfoglia ed una riduzione di cioccolato come guarnizione sopra.



Il servizio è gentile, solerte e premuroso, c'è stato un continuo “rabbocco “ dei calici e le nostre aspettative non sono state deluse. Una buona vineria in cui si possono trovare anche delle birre artigianali tra le quali quelle del Borgo. Consigliato per una serata tranquilla.
Pagati 30 euro a testa.

“Al Di Vin Calice” Enoteca
sito internet

3 commenti:

SenzaPanna ha detto...

Belle foto, un po' scure... ;-))))))

Ciao Enri'!!

Fenice72 ha detto...

Grazie a Daniela per la gentile concessione delle sue foto fate con il suo mitico cellulare!! :D

SenzaPanna ha detto...

Prego, ti ho linkato qui:

http://senzapanna.blogspot.com/2008/09/il-divin-calice.html

:-DDD